Filetto di tonno in crosta di mandorle


Filetto di tonno trattato termicamente, crea una ricetta fusion Giappo-italiana.

Il tonno è abitudine consumarlo in scatola. Spesso anche di bassa qualità mangiando scarti di produzione. Molti sottovalutano il potere del cibo congelato.
Infatti io compro spesso il filetto di tonno trattato termicamente sia per realizzare del sashimi o per realizzare ricette cotte dal gusto orientale.
Comprandolo in questa versione non si rischia a cucinarlo lasciandolo rosa in mezzo. Ovviamente il cuore del filetto di tonno deve essere ben caldo per non rischiare problemi ma comprandolo trattato termicamente ci sarà più sicurezza nel fidarsi a lasciarlo meno cotto poiché il freddo prolungato uccide certi batteri del tonno.
Il Sushi insegna!

LA RICETTA DI MARCO


Ingredienti per 2 persone

  • 2 filetti di tonno
  • 50 gr di mandorle
  • erbette a piacere
  • sale e olio QB

Preparazione

  1. Fate scongelare i 2 filetti di tonno, se lo comprate fresco meglio ancora.
    Se avete fretta però vi sconsiglio di scongelarlo al microonde perché rilascia troppa acqua, quindi almeno su questo passaggio abbiate pazienza.
  2. Prendete 50 gr di mandorle e tritatele fini nel mixer.
  3. Mettetele in un piatto e aggiungete delle erbe secche a piacere (io ho messo un cucchiaio di erba cipollina e mezzo cucchiaio di salvia.) e un bel pizzico di sale.
  4. In un altro piatto fondo mettete un cucchiaio di miele, scaldatelo per 5 secondi al microonde.
  5. Mettete a scaldare un filo di olio in una padella ampia.
  6. Il procedimento ora è semplice ed immediato: prendete un filetto di tonno, lo immergete da ambo i lati nel miele e lo impanate nell'impanatura di erbe e mandorle.
  7. Cuocete 2 minuti, massimo 2 minuti e mezzo, per lato i filetti di tonno in padella a fuoco basso.
  8. Se aveste del filetto di tonno fresco, potete realizzare la stessa ricetta ma una volta scottato in padella infornatelo a 200º per 8 minuti per continuare la cottura. Usare il forno ti permette di cuocerlo bene dentro e senza rischiare di rovinare la crosta di mandorla.
  9. Tagliate un po' di sbiego (detto scaloppare) e servite immediatamente.

Fidatevi, tutti chiederanno il bis =)

11 commenti:

  1. Sììì, un piattino anche a me, quanto è invitante, bravo Marco!!!!

    RispondiElimina
  2. Marco sai che i filetti di tonno non li ho mai preparati a casa mangiati si ma mai preparati e acquistati che vergogna una sarda che non ha mai preparato il tonno a casa.... vergognoso ora che mi ci faui pensare.... mi piace quesyto piatto semplice e veloce ... bravo Marco buon fine settimana.... Giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda, il tonno può essere anche caro ma si trovano delle buone offerte con quello congelato che non deve essere per forza bistrattato perchè molto buono.
      Ci ho messo dieci minuti e ho fatto felici tutti =) grazie
      ps Siamo paesani? Io sono di Cagliari trapiantato a Torino =)

      Elimina
  3. Complimenti Marco per il blog e per le tue ricette, veramente interessanti. Mi sono unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe che contraccambiassi. Ti aspetto al mio blog pastaenonsolo.blogspot.it
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. volentieri!!! seguo sempre volentieri nuovi blogger =)

    RispondiElimina
  5. adoro il tonno in tutte le sue forme e colori *__* un giorno provo a farlo!

    RispondiElimina
  6. Mai comprato il tonno surgelato, ma quello fresco sì, e lo adoro. Questa preparazione mi incuriosisce, è da provare. Bravo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti consiglio di provarla è veramente gustosa e anche la variante con i pistacchi invece delle mandorle da grandi soddisfazione.
      Riguardo al pesce fresco io sono sempre d'accordo però se si leggono bene le etichette anche certi prodotti inscatolati non sono da sottovalutare =)

      Elimina