Nachos party: Salsa Messicana Piccante, Guacamole, Salsa al formaggio



Salsa con pomodori piccanti, all'avocado e al formaggio


Ben ritrovati miei cari sostenitori!!
Mi siete mancati, questo è il mio primo post del 2014... lo so, sono un pò in ritardo.
Dovete sapere che finalmente sono riuscito a laurearmi, è stata una grande soddisfazione e una bellissima giornata di festa con amici e parenti.
La ricetta infatti di oggi è dedicata alla convivialità. I nachos sono fondamentalmente le patatine messicane, fatte con il mais. È un piacere inzupparle in varie salse, magari che accompagnano un Margarita frozen !!

Cosa ho fatto nel mio periodo di assenza? Mi sono dedicato alle mie passioni.
Ho riscoperto la lettura, anche grazie all'e-book reader regalatomi dalla mia ragazza, ho continuato a cucinare [questa ricetta è stata fatta per il cenone di capodanno tra amici, apprezzata da tutti ;)], ho deciso di iscrivermi in palestra (non tanto per dimagrire, anzi ci manca solo, ma per irrobustirmi un pò. Cucino a profusione, mangio tutto il giorno e sono sottopeso... #nonodiatemi) e dulcis in fundo ho scoperto una nuova e divertente materia: La cosmetologia.
Ho iniziato a studiare l'argomento e ho trovato molte similitudini con la cucina.
Lo sapevate che le creme che mettiamo in faccia sono dette emulsioni poichè vi è una parte liquida e una oleosa che vengono legati insieme grazie ad un ingrediente detto emulsionante? Cosa vi ricorda?? LA MAIONESE! L'aceto e l'olio non sono chimicamente legabili, ma aggiungendo l'uovo (che funge da emulsionante) si crea quella fantastica salsa, bella compatta, che amiamo tutti.
Per ora mi sono preparato un burro cacao e devo dire che è venuto bene e funzionale... e ho pure risparmiato.  =D

Passiamo a quello che vi interessa...

LA RICETTA DI MARCO


I nachos, comprateli! Ci sono i bustoni al supermercato anche di marche italiane.
Divido la ricetta in tre parti.
Queste sono le mie rivisitazioni; il gusto è originale ma italianizzato. =)
Con il quantitativo di salsa, come da foto, riuscirete a sfamare più di 5 persone (calcolate che deve essere uno stuzzichino non una portata principale)

SALSA MESSICANA PICCANTE

Ingredienti


  • 1/4 di cipolla bianca
  • 4 pomodorini pachino
  • 6 foglie di prezzemolo
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • Sale&Pepe
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 1 peperoncino fresco o 2 secchi
  • 3 cucchiai di salsa di pomodoro in barattolo

Preparazione


  1. Come prima cosa frullate finemente la cipolla e mettetela a bagno in un pochino di latte (che maceri per almeno 15 minuti).
  2. Lavate i pomodorini e frullateli insieme al prezzemolo, usate la funzione PULSE del frullatore, oppure frullate un po' e poi smettete, e rifatelo per 4/5 volte.
    Devono venire dei pezzettini piccoli ma non deve essere una passata.
  3. Ora prendete un colino e scolateli, cosicché tutta l'acqua di vegetazione venga eliminata (non ci serve per la nostra ricetta).
  4. In una ciotola mettete la salsa di pomodoro del barattolo e conditela con il sale, l'olio, il pepe e l'aceto. Consiglio anche un pizzico di zucchero per regolare l'acidità. Tritate finemente il peperoncino e aggiungetelo al composto insieme ai pezzettini di pomodorino. Infine strizzate la cipolla imbevuta di latte e amalgamate tutto il composto.
  5. 30 minuti in frigo in modo che i profumi si sposino e abbiamo finito.

N.B.: Ho detto che ho italianizzato la ricetta in questo senso, il piccante non mancherà, mancheranno i peperoni della ricetta originale. Io non li metto perchè non li digerisco crudi e poi c'è già la cipolla che rende già pesantina la salsa. Quindi li ho sostituiti con i pomodorini che fungono da nota croccante.

GUACAMOLE

Ingredienti


  • 1/2 Avocado
  • 2 cucchiai di yogurt magro
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/4 di cipolla
  • Cumino
  • Sale&Pepe
  • succo di metà limone o meglio ancora del lime

Preparazione


  1. Questa ricetta è facilissima, ma ci vogliono solo delle accortezze.
    Fate lo stesso procedimento di prima per la cipolla e nel latte aggiungete anche lo spicchio di aglio, privato dell'anima interna.
    L'avocado non è tipicamente italiano come ingrediente e la maggior parte delle volte ci "facciamo fregare", in questo senso: lo vendono non acerbo, ma di più!!!
    Sia nel mercato che al supermercato io l'ho sempre trovato duro come la pietra, invece l'avocado deve essere morbidissimo.
    Quasi al pari di un caco per intenderci.
    Come possiamo risolvere? Facile noi compriamolo più morbido possibile. Poi lo mettiamo in una busta di carta (da pane) insieme ad una mela. Lasciamolo fuori dal frigo un paio di giorni, al massimo 3. Vedrete come sarà diventato morbido e maturo, ma non deve essere marcio =D
    Quindi una volta maturato il nostro avocado, sbucciamolo e togliamogli il nocciolo. In teoria se morbido basta un coltello, se no aiutiamoci con il pelapatate.
  2. Mettetene metà nel frullatore, salate pepate, aggiungete il coriandolo (se non lo avete 5 foglie di prezzemolo e abbondante di pepe, avremo lo stesso effetto) e il succo di limone. Se avete il lime usate un intero succo di lime e anche metà scorzetta grattugiata.
  3. Strizziamo la cipolla e l'aglio e aggiungiamo al vaso del frullatore.
  4. Frulliamo fino a che il tutto si omogenizzi. Ora potete inserire due cucchiai di yogurt magro senza zucchero e frullare nuovamente.
    Stesso riposo in frigo della salsa piccante!


SALSA AL FORMAGGIO

Questa salsa è una personalissima rivisitazione, di solito si trova più nei ristoranti Tex-Mex e americani, però è una buona alternativa.

Ingredienti


  • 20 gr di burro
  • 20 gr di farina
  • 300 ml di latte
  • Sale
  • Noce moscata
  • 1 Sottiletta
  • 50 gr di gorgonzola o toma blu o taleggio.

Preparazione


  1. In un pentolino alto far scogliere il burro, una volta liquefatto sempre sul fuoco aggiungere la farina e mescolando aspettate che si rapprenda (1 minutino). Ora stemperare poco alla volta con il latte freddo.
  2. Una volta sciolti i grumi aggiungere il formaggio prescelto a pezzetti. Appena bolle spegniamo e aggiungiamo la sottiletta, la noce moscata e se è il caso aggiustiamo di sale.
  3. Ora non ci resta che girare il composto a fuoco spento fino a che tutto il formaggio non sarà completamente sciolto e la salsa smetterà di fumare.
  4. Riversate il tutto in una ciotola e lasciate riposare avendo l'accortezza di coprire con della pellicola a contatto (vuol dire mettere la pellicola proprio appoggiata sulla salsa) questo eviterà che si formi una crosta odiosa e immangiabile.


ECCO FATTO!!

È stato più difficile da spiegare che da fare, io in totale ci avrò messo 20 minuti per tutte le salse.
Provatele tutte e fatemi sapere, ricordo che se volete ancora di più ingentilire i gusti messicani potete diminuire le porzioni di cipolla e aglio. Ma io lo sconsiglio perchè tanto con il trucchetto dell'ammollo nel latte evitiamo l'alitazza!!! ahahah

Un abbraccio!!!

8 commenti:

  1. ciao, innanzi tutto auguri per la laurea, poi un pò di invidia per la magrezza costitutiva c'è mentrei io devo stare sempre attenta anon strafare, queste salse sono tutte stuzzicanti grazie di averle condivise

    RispondiElimina
  2. ciao Marco !eccomi qui..ma adesso ti dobbiamo chiamare Dottore??? 0__= scherzo ovviamente ma ti faccio i miei complimenti e' un bel traguardo!
    qui si fa fiesta alla grande!la mia ricetta della guacamole e' un po' diversa,provero' anche questa!..ma della tua magrezza non ne dovevi proprio parlare ..odioooooo!!
    ti saluto!
    a presto ciao!
    simona

    RispondiElimina
  3. innanzitutto complimenti per la laurea e per tutte le cose a cui ti dedichi adesso!!!

    queste salse sono molto stuzzicanti e davvero comode, oltre ad essere più sane perchè prive di conservanti. le copio

    RispondiElimina
  4. Adoro i Nachos con le salse! ottime ricettine da replicare!

    RispondiElimina
  5. Complimenti per la splendida ricetta e per il tuo fantastico blog!!! Sono diventata con molto piacere una tua follower!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Marco!
    Interessante questo post, soprattutto per la guacamole. Voglio provare: tempo fa ebbi un'esperienza di guacamole homemade a dir poco terrificante o_O" la tua ricetta mi ispira proprio!
    A presto,

    wenny

    ...e complimenti per il blog!

    RispondiElimina