Spaghetti dei santi


Spaghetti con San Marzano e San Daniele


Hello dears followers,
Chi mi segue sulla pagina ufficiale del blog su Facebook saprà che sto passando un periodo in America per imparare l'inglese e allargare i miei orizzonti, culinari e non.
Sto vivendo un'esperienza unica ma non vi anticipo niente poiché al mio rientro dedicherò un post intero a ciò che ho visto ed imparato.

Diciamo che vivo in famiglia (anche questo poi ve lo racconterò in seguito) e quindi ho libero accesso alla cucina. Per ora mi hanno fatto provare tutta la cucina americana, tutto buonissimo credetemi...su FB potete vedere le varie foto.
Oggi ho deciso di cucinare qualcosa io. Ovviamente tipico italiano.
Ho spolverato un cavallo di battaglia, semplice e rappresentativo ma soprattutto gustoso.
Gli ingredienti buoni si trovano tutti, qui i supermercati sono veramente molto forniti. Certo, costano!



LA RICETTA DI MARCO

Ingredienti per 2 persone


  • 4 cucchiai di olio di oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • 200gr di spaghetti n'5
  • 3 pomodori San Marzano
  • 6 fette di prosciutto crudo San Daniele
  • 2 foglie di basilico
  • Origano, sale e pepe QB

Preparazione


  1. Mettete a bollire l'acqua della pasta che deve essere salata.
  2. In una padella ampia scaldate l'olio e fate soffriggere l'aglio in camicia, solamente schiacciato. Una volta dorato gettate l'aglio.
  3. Ora buttiamo nell'olio i pomodori tagliati a cubetti e facciamo saltare almeno 3 minuti. Saliamo e pepiamo a nostro gusto.
  4. Sfumiamo con un mezzo bicchiere di acqua. Se avete il brodo vegetale è ancora meglio ma evitate di salare i pomodori.
    Dopo 5 minuti di cottura a fuoco basso, spezzettate il basilico sopra il sughetto formato e spegnete il fuoco.
  5. Cuociamo gli spaghetti e scoliamoli al dente. Conserviamo come di buona norma almeno una tazzina di acqua di cottura.
  6. Riaccendiamo il sugo, tuffiamo gli spaghetti all'interno di esso e uniamo metà del prosciutto tritato a coltello e un po' di acqua di cottura per mantecare. Quando il tutto sarà ben legato, il sugo deve aver colorato per bene gli spaghetti, possiamo servire e spolverare ogni porzione con il restante del prosciutto.



Li chiamo gli spaghetti dei santi sia perché sono paradisiaci e sia perché sono fatti con il San Daniele e il San Marzano, un'idea simpatica per portare allegria a tavola.

ENJOY!!! 

4 commenti:

  1. Che bella esperienza!! Sono molto curiosa del tuo posto futuro!

    RispondiElimina
  2. Marco, non oso immaginare quanto avrai pagato il San Daniele!
    Cos'hanno detto i tuoi coinquilini? :)

    RispondiElimina
  3. Avrai fatto un figurone!!!Hanno proprio un bell'aspetto:)

    RispondiElimina
  4. Ingredienti semplici ma davvero gustosa!^_^

    RispondiElimina