Gli ORIGINALI gnocchetti sardi alla campidanese


Malloreddus salsiccia e zafferano


L'altro giorno mi è stato chiesto come cucino io gli gnocchetti sardi alla campidanese.
In realtà la mia ricetta, come d'altronde molte del mio repertorio, sono di famiglia.
La mia cara nonnina mi cucinava spesso gli gnocchetti sardi alla campidanese che io amava molto e mi ricordavano le mie vacanze in quel della Sardegna.
Sinceramente non so se la ricetta della mia nonna siano gli originali, però il fatto che lei sia sarda da generazioni supportato dal fatto che io adoro mia nonna mi fanno credere che questa sia la ricetta originale e nel caso non lo fosse vi posso assicurare che per ora non ne ho mai mangiati di più buoni =)
A voi piace la Sardegna?
Ho girati molti posti sia in Italia che nel resto del mondo, ma un paradiso in terra come la terra dei Mamuthones non l'ho mai visto. Il mare cristallino, la gente accogliente e felice. Il sole caldo e il profumo di mirto nell'aria che ti inebria ogni mattina.
Ok da sangue sardo forse sono di parte, ma sfido a negare quello che ho detto per chi ha visitato questo fantastico luogo.

LA RICETTA DI MARCO

Ingredienti per 4 persone


  • 400 gr di gnocchetti sardi
  • 50 cm di salsiccia fresca
  • 1 lattina di pelati
  • 1 bustna di zafferano
  • 1 bicchieri di vino rosso (Cannonau)
  • Sale, pepe e olio Evo
  • 1/4 di cipolla bianca
  • noce moscata

Preparazione


  1. Tagliare finemente la cipolla, possiamo anche metterla in un mixer per facilitarci il lavoro.
  2. Priviamo della pelle la salsiccia, aiutandoci recidendo il budello con un coltelo.
  3. Iniziamo in un tegame a versare un paio di giri di olio e soffriggiamo lentamente la cipolla, dovrà dorare a fuoco basso per almeno 10 minuti.
  4. Una volta fatto questo passaggio, alziamo il fuoco e rosoliamo la salsiccia che spezzetteremo di volta in volta con un cucchiaio di legno.
  5. Appena avrà perso il colore rosa del crudo possiamo sfumare con il vino rosso, mi raccomando non coprite e non abbassate il fuoco, l'alcol deve evaporare per bene.
  6. Quando la carne smetterà di sapere di vino forte potremmo aggiungere i pelati e salare, leggermente poiché gli ingredienti avranno già reso il sugo saporito.
    Una volta che il nostro sugo avrà preso bollore stemperiamo con un poco di acqua e abbassiamo al minimo e cuociamo il tutto per 30 minuti semi coperto.
    Passato il tempo indicato stemperiamo la bustina di zafferano in una tazzina di acqua e versiamola nel sugo e aggiungiamo una punta di cucchiaino di noce moscata, ora dovrà cuocere sempre a fuoco minimo, scoperto, per 10 minuti.
    Il sugo dovrà presentarsi saporito, ma non salato, e bello compatto.
  7. Ora possiamo cuocere i nostri gnocchetti come indicato nella confezione.
    Consiglio personale, non salate molto l'acqua della pasta, il sugo condirà egregiamente la pasta ed è più piacevole sentire la sapidità della carne rispetto che quella del sale.
    Serviamo con una grattatina di pepe!

Nell'elenco degli ingredienti vi ho consigliato il Cannonau, in realtà va bene ogni tipo di vino rosso fermo, però dato che il top per questo piatto è accompagnarlo da un bel bicchiere di vino rosso cannonau allora direi che vale la pena fare questa spesa =)

2 commenti:

  1. Complimenti!!!
    Sul mio blog c'è un premio per te :)

    Erica

    http://ericaswelt.blogspot.it/2014/10/grazie-non-dei-fior-ma-del-premio.html?m=1

    RispondiElimina
  2. Finalmente una ricetta col vino rosso...Lo dimenticano tutti su internet. Solo una precisazione non noce moscata bensi una foglia o due di alloro da mettere insieme alla salsiccia

    RispondiElimina