Paste di meliga. Il biscotto perfetto per la cioccolata calda


I biscotti preferiti delle nonne piemontesi


Oggi avevo voglia di biscotti e ho deciso di preparare quelli che piacciono tanto alle nonne piemontesi. Mi sono venute in mente le paste di meliga che sono un connubio perfetto tra leggerezza e sapore. La leggerezza si riferisce alla pastosità non alle calorie!
Le paste di meliga sono buone, friabili, burrose e sfiziose.
Voi sapevate che meliga significa mais in piemontese? Infatti questo è un dolce tipico di Cuneo.

Ci vuole pochissimo per farle. Pochi ingredienti e il successo è assicurato.
Sono ottime con il Tè o la cioccolata calda!!
Anche con lo zabaione sono meravigliose, che potete preparare velocemente cliccando QUI.

LA RICETTA DI MARCO

Ingredienti per 25 biscotti

  • 50 gr farina fioretto di mais
  • 100 gr farina 0
  • 50 gr zucchero semolato
  • 1 uovo
  • 80 gr di burro
  • scorza di metà limone
  • un pizzico di sale
  • 2/3 gocce aroma di vaniglia

Preparazione

  1. Preriscaldate il forno a 180º.
  2. In una ciotola unisci le farine, lo zucchero, il sale e l'aroma di vaniglia. Mescola con un cucchiaio.
  3. Aggiungi il burro morbido (a cubetti) e la scorza di limone. Mischia amalgamando bene gli ingredienti.
  4. Aggiungi l'uovo e continua a mescolare, ottenendo così un impasto cremoso e omogeneo.
    Non scaldare troppo il burro lavorandolo, ma assicurati che l'impasto lo assorba completamente.
  5. Con una sac à poche con punta a stella crea la tipica forma a cerchio, con il buco in mezzo su carta da forno. Stampa una dimensione media.
  6. Cottura in forno statico per 10/15 minuti a 180 gradi. Saranno pronte appena i bordi (e solo quelli) saranno ben dorati.
  7. Sfornare e falli raffreddare bene su una griglia.

TIPS:
La farina fioretto è quella che si usa per la polenta, ma è macinata più fine. 
Non utilizzare quella classica per la polenta, soprattutto se istantanea. Non verrebbero.
Distanzia i biscotti tra di loro quando li stampi (li crei con la sac à poche), in cottura si allargheranno e non bisogna correre il rischio di creare un mega biscotto!
=D

4 commenti:

  1. Ciao Marco ti sono uscite proprio bene queste paste....sempre più bravo!

    RispondiElimina
  2. queste paste mi riportano a quando ero bimba e la nonna le prendeva dal fornaio.....quanto sono buone!!!!
    e ti sono venute benissimo
    un abbraccio
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cucina è meraviglioso per questo motivo, fa scaturire sentimenti :)

      Elimina