Arrosto di coniglio alla birra e cioccolato


Coniglio al cacao, arrosto agrodolce


Continuo con le mie proposte "romantiche" che possono essere usate come idee per il giorno di San Valentino, anniversari, oppure una semplice coccola dedita a se stessi.
Se vi siete persi la mia proposta per un piatto di pasta diverso, clickate QUI.
La proposta di oggi è sicuramente particolare. Si parla di una carne molto usata nel nord Italia e per quanto può essere considerata selvaggina ha un gusto morbido e delicato.
In effetti ormai quasi tutti i conigli che troviamo sul mercato sono da allevamento e la loro carne rimane più morbida e meno pungente.
Per la ricetta vi darò anche i miei adorati trucchetti (tips) per ottenere sempre il risultato più soddisfacente.
È una ricetta molto semplice e praticamente si prepara da sola. =)

LA RICETTA DI MARCO

Ingredienti per 2 persone

  • 1 sella di coniglio
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 bicchiere di birra
  • 1 tazzina di aceto balsamico
  • 25 gr di cioccolato extra fondente
  • 1 tazzina di acqua
  • 1 cucchiaino di timo
    (fili di erba cipollina)
  • sale e pepe Q.B.

Preparazione

  1. La sella di coniglio che devi comprare non dovrà essere molto grande. La troverai già con degli intagli lungo l'osso che ti permetteranno di tagliarla a pezzetti una volta cotta.
    Dovrai fare un piccolo lavoro di macelleria: solitamente si trova anche la parte della cassa toracica (che io chiamo ali). Con un grosso coltello dovrai tagliare via la parte delle coste, tenendoti più vicino possibile alla parte carnosa dei lombi, così eviterai di avere brutti pezzi da spolpare a tavola ma soprattutto odiosi ossicini nel piatto.
    Aiutiamoci anche con un pesta carne per dare un taglio netto.
  2. Ora puoi mettere in una ciotola la sella pulita (e sciacquata dopo il lavoretto da macellaio) insieme ad un filo di olio, l'aglio schiacciato, la birra, l'aceto, il sale, il pepe e il timo.
    Fallo riposare per almeno 1 ora.
  3. Scalda l'olio in una pentola e quando sarà caldo fai rosolare il pezzo di carne che dovrà essere ben sgocciolato. Aiutati con un coperchio durante la rosolatura per evitare schizzi, ma non tappare mai il tegame perché non bisogna avere un effetto bollito.
  4. Rosolato per 5 minuti per parte, sfuma il tutto con la marinatura ben filtrata.
  5. Una volta che la birra sarà evaporata, tappa con il coperchio e fai cuocere a fuoco basso per 45 minuti girando la carne solo un paio di volte.
  6. Una volta cotta preleva la carne dalla pentola e adagiala nel tagliere, coprila con la stagnola, dovrà riposare serena.
  7. Prendi il cioccolato tagliato a pezzi e tuffalo nel sughetto dell'arrosto. Mescola a fuoco basso con una frusta per almeno 10/15 minuti. Il burro di cacao del cioccolato dovrà tirare la salsa, ma devi fare attenzione a non bruciarlo.
    Il risultato che dovresti ottenere è un sughetto ben lucido e legato.
  8. Taglia a tocchi l'arrosto di coniglio seguendo i tagli pre-impostati e riscaldalo a fuoco dolce nel sugo al cioccolato. Assaggia per aggiustare di sale, non deve essere salato ma tendenzialmente agrodolce (anche se in realtà si sentirà più l'amaro del cacao che il dolce).
  9. Servi un paio di pezzi a testa, con il sughetto sotto e la carne laccata sopra. Adagia due fili di erba cipollina se li hai, non solo faranno scena ma lasceranno anche un buon aroma.

TIPS:
Il consiglio che do è quello di assaggiarlo spesso perché il bilanciamento dolce/salato/amaro ha bisogno di continui accorgimenti.
Anche se è una carne con l'osso io gli do i suoi meriti. Anzi penso che mangiare i pezzettini di carne anche aiutandosi con le mani dia un senso di sensualità che in questi frangenti serve sempre.

2 commenti:

  1. ho visto il pollo al cioccolato ma il coniglio ancora no! me lo segno non si sa mai che mi prenda l'ispirazione :-)
    ciao e buona serata
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è stato un po' un esperimento, anche se credo che in certe regioni del sud Italia è molto usato cucinato così!

      Elimina