5 modi per non sprecare l'arancia



L'autunno e l'arancia, come non sprecare il frutto della Vitamina C

Oggi condivido con te delle mie riflessioni a riguardo dell'arancia.
Si avvicina la primavera e si sa che nel cambio di stagione è il momento giusto per assimilare molta vitamina C.
Bisognerebbe seguire la stagionalità dei frutti e delle verdure, ma l'arancia pur essendo arancione è un ever green.
Diverse sono le qualità che da novembre a maggio occupano gli scaffali al mercato.
Anche se non a tutti piacciono gli agrumi, le loro qualità sono molteplici e quindi bisogna sfruttarli al meglio.

L'arancia si può assaporare in mille modi:
tagliata e mangiata in purezza, grattugiata per insaporire dolci, tagliata a vivo per insalate e chi più ne ha...
Voglio darti dei consigli partendo dall'utilizzo che la maggior parte delle persone predilige, la spremuta di arancia.
Hai mai pensato che spremere un'arancia, tolta la versione centrifugata, implica una grande quantità di spreco?

Iniziamo con i consigli per sfruttare praticamente al 100% questo magico frutto.


  • Grattugiare la scorza dell'arancia, prima di spremerla.
    Ogni volta che si prepara la spremuta la buccia viene automaticamente buttata ma in realtà si va a rinunciare a tutti gli olii essenziali che risiedono nella preziosa buccia.
    Se la grattugi prima di tagliarla e spremerla sarà più facile fare l'operazione, e conservata ben chiusa in frigo durerà 3-4 giorni. L'avrai sempre pronta per dolci, scaloppine o guarnizioni originale per dei piatti di pesce.
    NB, nessuno ti vieta di congelarla in mono porzioni per averla sempre pronta.


  • Sfruttare la polpa che viene filtrata.
    Quanto utilizzo il classico spremiagrumi, molta parte della polpa rimane intrappolata nel colino in dotazione. Devi sapere che molte vitamine (e sapore) rimangono incastrati proprio in quella polpa. Se non hai la centrifuga un modo furbo per recuperare parte del sapore sprecato è usare uno schiaccia aglio.


    Ebbene sì: recupera la polpa con un cucchiaino e inseriscila nello schiaccia aglio, fai pressione e stupisciti di quanto succo stavi per buttare via.
    NB, se hai bimbi che non gradiscono nemmeno un po' di polpa, procedi alla filtrazione della bevanda con un colino a maglie strette.
  • Buccia contro l'odore di fritto.
    Se oggi hai voglia di una bella spremuta fresca di arancia e questa sera ti togli la soddisfazione di mangiare qualcosa di fritto allora non buttare quei famosi gusci vuoti di arancia.
    Ti basterà mettere un pentolino a bollire con gli scarti dell'arancia, acqua e una parte di aceto mentre stai friggendo. Lascialo bollire, facendo attenzioni a eventuali schizzi nell'olio.
    L'aceto e l'arancia arricchiranno il vapore dell'acqua di profumi, attenuando la puzza di fritto che l'olio in cottura emana.

-Vai alla seconda pagina della ricetta per scoprire gli altri consigli e trucchi! -



Nessun commento:

Posta un commento