Maionese fatta in casa con minipimer -veloce e mai impazzita-


maionese con minipimer

Prepara la maionese subito pronta e senza il rischio di farla impazzire


La maionese è la mia salsa preferita. La amo veramente perché non solo è buonissima da sola ma permette di essere utilizzata come base per tantissime altre salse o preparazioni squisite.
Per anni la preparazione della maionese fatta in casa è stato il metro di misura dei cuochi e degli appassionati di cucina. Se sapevi fare velocemente una maionese a mano, senza farla impazzire, potevi essere considerato subito un cuoco ad honorem.
Sui vari ricettari e negli ultimi anni su Internet, di tecniche per fare una maionese senza incappare in brutte sorprese sono state spese pagine e pagine (post e post).
Oggi un metodo infallibile è entrato a far parte di quei trucchi che ti permettono di fare sempre bella figura. Questa tecnica prevede l'uso di uno degli strumenti più in voga degli anni '90 - il minipimer.
Il famoso frullatore ad immersione ci permette di realizzare una densa e soffice maionese senza che essa impazzisca, questo perché viene sfruttato il principio chimico dell'emulsione.
Infatti l'uovo e l'olio creano la maionese proprio grazie a questo principio e l'uovo attraverso i suoi principi emulsionanti permette di legare gli ingredienti all'olio e creare la salsa più famosa al mondo.

Oggi però voglio svelarvi un altro trucco che vi permetterà di risparmiare ancora più tempo nel prepararla.
Come ho detto sopra il principio è quello chimico dell'emulsione ma dovete sapere che per attivare questo meccanismo gli elementi che dovranno legarsi dovranno essere alla stessa temperatura.
Spesso su Internet si leggono ricette per realizzare la maionese con il minipimer sfruttando le uova che abbiamo in frigo ed emulsionandole con olio freddo, messo anch'esso almeno 30 minuti prima in frigo. Ma se a me serve immediatamente la maionese come faccio?
A parer mio l'idea dell'uovo in frigo è molto intelligente (poiché è ormai consuetudine tenere le uova in frigo, quindi averle sempre fredde) però è anche poco comoda perché  immagino che nessuno tenga l'olio in frigo e quindi il "valore" di avere una maionese immediata perde di utilità.

Ecco quindi la mia idea, dato che abbiamo messo da parte la tradizione ( e quindi non ci mettiamo a sbattere l'uovo con la frusta o il vecchio cucchiaio di legno) ci faremo aiutare da un altro amico della cucina. Il microonde.
Vedrete basterà veramente un minuto in totale e la maionese sarà subito pronta da gustare.

LA RICETTA DI MARCO


Ingredienti per 250 gr di maionese

  • 1 uovo intero (il bianco ci permette un emulsione migliore e soprattuto rende più "light" la maionese, evitando di utilizzare molti rossi che sono più grassi)
  • 30 ml di olio extra vergine di oliva
  • 160 ml di olio di semi (girasole sarebbe meglio)
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • sale e pepe QB

Preparazione

  1. Munisciti del bicchiere di plastica che solitamente danno insieme al minipimer oppure un barattolo di vetro stretto e alto che permetta almeno l'entrata del frullatore ad immersione (entrambe le scelte devono essere prive di metallo e non molto alti perché il barattolo dovrà entrare nel forno a microonde).
  2. Prendi l'uovo dal frigo e aprilo dentro il barattolo del minipimer, quindi metti all'interno del microonde il barattolo con all'interno sia il rosso che il bianco dell'uovo.
  3. Azione il microonde alla metà della sua potenza massima (non più di 500W) per esattamente 10 secondi. Una volta "cotto" preleva il barattolo. Anche se un po' di albume è coagulato non preoccuparti, la maionese verrà lo stesso.
  4. Adesso puoi aggiungere in ordine: una presa di sale, una macinata di pepe, il limone, l'aceto. l'olio di oliva e tutto l'olio di semi (questi ingredienti solitamente sono tutti conservati i luoghi freschi ma non da frigo, quindi avranno ora la stessa temperatura dell'uovo).
  5. Ora non ti resta che immergere (da spento) il frullatore elettrico fino al fondo del barattolo, senza preoccuparti degli ingredienti. Partendo così dal basso accendi il frullatore ( e tenerlo sempre acceso) e sali lentamente fino alla superficie. Solo ora potrai continuare a frullare facendo sue e giù per almeno un minuto.
    Vedrai montare davanti ai tuoi occhi una soffice e cremosa maionese, subito pronta per condire ogni tuo piatto o creare altre squisite salse di accompagnamento.
Puoi servirla così a temperatura ambiente, anzi risulterà ancora più saporita perché essendo una preparazione di tipo grasso è meglio servirla a temperature non fredde. Mentre se dovrai conservarla tappala bene e riponila in frigo, io tendenzialmente cerco di consumarla entro le 24 ore per gustarla con un sapore fresco e non rischiare eventuali deterioramenti.

- Vai alla seconda pagina per scoprire nuovi consigli e trucchi su questa ricetta! -




Nessun commento:

Posta un commento