Come cucinare il cavolo verza bianco


Cucinare e usare al meglio il cavolo verza in cucina


Per la rubrica i consigli di Marco, oggi si parlerà del cavolo verza.
Il cavolo verza nelle varie sue varianti, tra cui il verde scuro e quella bianca, è una verdura tipica dell'inverno. Ricco di vitamina A e vitamina C, il cavolo verza ha un sapore amarognolo e ferroso tipico delle verdure che crescono sotto le grandi gelate tra novembre e febbraio.
Spesso questa verdura viene sottovalutata. Non molto amata dai più giovani, i più grandicelli preferiscono comprarla e trasformarla in componente da minestrone senza troppo badare alla lavorazione o ai suoi possibili utilizzi creativi.
Partiamo parlando dei benefici; il cavolo verza si trova spesso nei supermercati nella versione verde scuro o verde chiaro, quasi bianco. I metodi di cottura sono identici, come anche le possibilità di utilizzo se nonché la versione scura rimarrà sempre più coriacea e amara.
Sembra che consumare cavolo verza aiuti ad alleviare piccole infiammazioni, questo è dovuto al suo grande quantitativo di zolfo; elemento colpevole del leggero odore intenso emanato dal cavolo in fase di bollitura. Anche non fosse, consumare verdure di stagione permette al nostro corpo di fare il pieno di vitamine a lui utili e quindi donarci benessere generale.
Impariamo a cucinare bene questa risorsa invernale: la verza si presenta come un bulbo composto da foglie venose, chiuse l'una sull'altra. Io elimino sempre l'attaccatura che tiene legato il cavolo alla pianta ed elimino le prime foglie, quelle più dure e sporche. Procedo poi sfogliando tutto il cavolo e lavo le foglie sotto acqua fredda e le asciugo leggermente con un canovaccio pulito. Un volta ottenute tante foglie striare e ricce decido il da farsi.

I consigli di Marco


Bollitura

La fase di bollitura è fondamentale. In qualsiasi ricetta si voglia utilizzare questo tipo di verdura bisognerà bollire le foglie 4 minuti in abbondante acqua salata. Questo procedimento renderà le foglie malleabili e quindi piegabili.
Se decidessimo di usarle in una zuppa sarà utile tagliuzzarle e inserirle all'ultimo o a guarnizione. Una bollitura troppo prolungata farebbe perdere tutte le proprietà di questa verdura e farebbe perdere anche la sua caratteristica croccantezza, apprezzabile se poi la foglia viene tagliata a pezzi piccoli.
Se invece dovessimo utilizzare la foglia di verza per creare degli involtini allora sarà sempre il caso di bollirla leggermente e poi eliminare, incidendo con un coltello, la costa centrale. In questo modo il guscio dell'involtino sarà morbido e facilmente mangiabile.

Al forno o al vapore

È tipico trasformare la foglia di verza in involtino, riempiendola di una farcitura.
Spesso si predilige la carne o il pesce, non altre verdure.
Il mio consiglio è decidere la cottura dell'involtino proprio in base alla farcitura.
Se fosse pesce io preferirei cucinarlo al vapore. Mettendo la gratella di bamboo tipica sopra una pentola di acqua aromatizzata all'alloro. La cottura sarà breve, 8/10 minuti.
In questo modo tutti i succhi del pesce verranno preservati e la verza risulterà super morbida perché comunque già fatta bollire in precedenza.
Se il ripieno fosse di carne io preferire allora la cottura al forno.
Solitamente adagio gli involti su una teglia foderata di carta da forno e irroro gli involtini o con una tazzina di vino bianco o di brodo o anche solo di acqua. Copro tutto con carta stagnola e faccio cuocere in forno per 25 minuti a 200º.

Idee per ricette con cavolo verza bianco:

  1. Zuppa - un'ottima zuppa potrebbe essere realizzata facendo bollire in mezzo litro d'acqua, per 30 minuti, delle lenticchie precotte, una cipolla e una carota a pezzetti. Sala il tutto e gli ultimi tre minuti di cottura inserire la verza precedentemente lavata e tagliata.
    Condisci con un giro di olio EVO piccante.
  2. Involtino di branzino - compra un filetto di branzino, privalo della pelle. Ora puoi salarlo e peparlo e inserire al suo interno un tocco di zucchina (solo la parte verde). Arrotola il branzino sul pezzo di zucchina e fodera il tutto con la foglia di cavolo verza. Terrai fermo il tutto con uno stuzzicadente. Cuoci a vapore per 10 minuti.
  3. Involtino di macinato - realizza il tuo classico impasto per polpette. Crea poi delle polpette un po' oblunghe che poi dovrai foderare prima con una fettina di prosciutto cotto e poi il tutto con la foglia di verza. Ferma l'involtino con lo stuzzicadente, irrora di vino bianco e cuoci in forno per 25 minuti.
    Potrai condire gli involtini cotti con il sugo formatosi in cottura.

Nessun commento:

Posta un commento