Peperoncini ripieni sott'olio



Condividi su

Peperoncini sott'olio, l'antipasto per ogni stagione

Un classico della cucina che troviamo in tutti gli scaffali del supermercato e delle gastronomie: i peperoncini messi sott'olio. Piccoli peperoncini rotondi che possono avere un'anima bella piccante oppure più dolce. Io ne ho sempre consumato a kg e quando ho scoperto quanto era facile prepararli a casa, ho iniziato una produzione di massa da conservare in dispensa per le stagioni più fredde.
Io i peperoncini ripieni, li realizzo con tonno, olive e acciughe. La versione più tradizionale prevedono i capperi, ma io non li digerisco, e vi assicuro che la sostituzione con le olive verdi non ve li farà rimpiangere.
I passaggi, sono semplici e veloci. La difficoltà di preparazione è minima.

LA RICETTA DI MARCO

Ingredienti

  • 1/2 kg di peperoncini tondi
  • 3 scatolette di tonno
  • 6 filetti di acciughe dissalate
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • olio di girasole Q.B
  • 5 Olive verdi denocciolate grandi
  • 1/2 bicchiere di aceto di vino
  • 1 cucchiaio di sale grosso

Preparazione

Munirsi di guanti di lattice!
Su questo non transigo, il lavoro di svuotamento dei peperoncini tondi deve essere fatto con accuratezza e con le dovute precauzioni.
La capsaicina, il principio attivo dei peperoncini, è difficile da lavare via, anche con il sapone, quindi meglio evitare di maneggiare i nostri peperoncini a mani nude. Il rischio è quello di irritarsi il naso e la bocca con gesti di quotidiana abitudine e quindi recarsi delle ferite inutili.
Comunque nulla di sconvolgete o preoccupate questa operazione. Bisogna solo avere delle piccole accortezze in cucina, come sempre in cucina d'altronde.

  1. Prendi i peperoncini, con i guanti, e taglia tutta la parte del picciolo come a creare un cappellino.
    Con un cucchiaino, svuota il ripieno del peperoncino, eliminando in questo modo la polpa inutile e i vari semi. Se qualcuno rimarrà attaccato non ti preoccupare, andranno via nella fase del risciacquo.



    Fallo per tutti i peperoncini, buttando il ripieno e il "capello" del peperoncino.
    Questa è la fase più lunga poiché bisognerà fare attenzione a non bucare il futuro peperoncino ripieno, dato che ci servirà come contenitore.



  2. In un mixer aggiungi il tonno sgocciolato, le acciughe, il prezzemolo tagliuzzato e le olive verdi.
    Attivalo a massima velocità per un minuto, così da creare un impasto corposo. Lasciarlo riposare.



  3. Metti sul fuoco una padella con due litri di acqua, il bicchiere di aceto e un cucchiaio di sale grosso, portandola ad ebollizione.
    Tuffa al suo interno i peperoncini puliti e risciacquati e falli cuocere per 3 minuti.
  4. Scola i peperoni tondi e adagiali con il buco verso il basso in un tagliere foderato di un panno pulito. Coprili e lasciali raffreddare 2/3 ore.


  5. Una volta passato il tempo, con l'aiuto di un cucchiaino, farcisci i peperoncini fino all'orlo con l'impasto al tonno.


I peperoncini ripieni si possono mangiare subito, conditi con un filo di olio di oliva. Oppure inserirli in un barattolo sterilizzato e metterli sott'olio di semi, per poi conservarli.
Non vi spiego il procedimento qui, più che altro perché ognuno ha il suo metodo, ma se vuoi sapere il mio scrivimi sul mio profilo Instagram (www.instagram.com/laricettadimarco)

2 commenti: