Poké bowl, il pranzo nippo-hawaiano



Condividi su

Poké Bowl, la ciotola di riso più amata dai millennials

Non scambiatela per un'insalata di riso e nemmeno per la sfera per catturare i Pokemon che tanto amavamo da bambini. La Poké bowl è una ricetta di origine hawuaiana con influenze giapponesi che negli ultimi anni sta spopolando anche in Italia. 
Trattasi di una ciotola di riso, cucinato stile sushi, con diversi ingredienti adagiati sopra.
La poké bowl può essere declinata sia in versione vegetariana che vegana, ma la più conosciuta sicuramente è quella con il pesce.

LA RICETTA DI MARCO

Ingredienti per 2 Poké Bowl

  • 200 gr di code di mazzancolle (o tonno da sashimi)
  • 3 tazzine di riso (aceto di mele, zucchero e sale QB per condirlo)
  • 50 gr di piselli (o edamame)
  • 1 avocado maturo
  • Salsa di soia, maionese e semi di sesamo a piacere

Preparazione

  1. Come prima fase devi prepara il riso stile sushi. Ti consiglio una qualità di riso dal chicco piccolo, stile vialone nano. Per la preparazione ti lascio il link del mio sushi fatto in casa:segui le prime fasi di quella ricetta, sono molto chiare e semplici.
  2. Una volta ottenuto il riso da sushi, mentre continua a sfreddarsi, puoi procedere a preparare i condimenti della tua Pokè Bowl.
    Sono veramente pochi passaggi e facilissimi: dovrai come prima cosa cuocere le code di gambero. Io spesso le compro congelate e già pulite, così mi basterà scaldarle per 3 minuti in abbondante acqua bollente non salata. Se invece opto per la Poké Bowl al tonno, basta comprare il filetto di tonno già abbattuto, quello per sashimi, al banco frigo e tagliarlo a cubetti più regolari possibili.
  3. Nelle Poké Bowl ci vuole sempre una parte vegetale. Si vede spesso in questa preparazione gli Edamame. Ma cosa sono gli Edamame?
    Gli Edamame sono un legume, precisamente baccelli di soia che vengono consumati cotti al vapore con tutto lo stelo e una volta raffreddati, aperti con le mani e consumati salati.
    In mancanza di questa tipica verdura giapponese si può optare per utilizzare dei semplici piselli, anch'essi magari congelati e cotti bolliti in acqua salata.
  4. Infine non ti resta che pulire e scubettare l'avocado maturo.
  5. La presentazione è tutto! Munisciti di una bella ciotola di dimensioni medie: alla base metterai il riso tiepido/freddo e al di sopra a raggiera il companatico scelto.
    Infine sopra gli ingredienti versaci la salsa da te preferita. Io uso la salsa di soia classica con un po' di semi di sesamo in aggiunta oppure realizzo una maionese alla soia unendo un cucchiaio di maionese, uno di salsa di soia e uno di latte.


Nessun commento:

Posta un commento