24 mag 2016

Falafel: polpette di ceci con salsa tzatziki

Un po' di oriente nelle vostre cucine



Io sono un fanatico del Kebab. Lo amo. Senza cipolle e senza piccante, ovviamente...
Ma oggi vi parlo del "migliore amico" del Kebab, quella pietanza che in Italia è diventata famosa proprio perché si trova nei menù dei kebabbari come alternativa vegetariana o vegana.

I falafel non sono altro che polpette di ceci speziate, sono molto proteiche e gustose.
Tendenzialmente vanno fritte, ma si può tranquillamente cucinarle in forno.
La mia ricetta è molto semplificata e personalizzata ma vi assicuro che il risultato è ottimo e accompagnata da salsa yogurt o salsa tzatziki diventano subito un antipasto sfizioso.

LA RICETTA DI MARCO

Ingredienti per 4 persone

  • 1 scatola di ceci precotti
  • 10 foglie di prezzemolo
  • cumino in polvere
  • pangrattato, sale, pepe QB
  • 1 cipolla piccola
  • olio per friggere

    Per la salsa tzatziki:
  • 100 gr di yogurt greco
  • 1/3 di cetriolo
  • 1 spicchio di aglio
  • olio EVO e succo di limone QB

Preparazione

  1. Sgocciola i ceci e risciacquali sotto acqua corrente per far andare via tutta la schiuma.
  2. Inserisci in un mixer i ceci, il prezzemolo lavato, la cipolla pulita e divisa in quattro, sale, una punta di cucchino di cumino e abbondante pepe.
    Frulla per 5 minuti.
  3. Avrai così ottenuto una crema molto compatta, se dovesse risultare troppo asciutta allunga con acqua fredda (regolandoti un cucchiaio per volta).
    Devi ottenere un impasto umido ma non appiccicoso nelle mani.
  4. Crea delle piccole polpette un po' schiacciate e impanale nel pangrattato (se vuoi puoi insaporirlo con semi di sesamo).
  5. Puoi friggerli due minuti per lato oppure dorarli in forno con il grill, in questo caso basteranno 5 minuti per lato -io li ho fatti al forno-.
  6. Servili caldi accompagnandoli con salsa tzatziki che è una salsa molto facile da preparare:
    frulla sempre in un mixer lo yogurt con il pezzo di cetriolo privato della buccia, lo spicchio di aglio pulito, un cucchiaio di succo di limone e uno di olio. Aggiusta di sale a piacimento.
Leggi tutto...

18 mag 2016

Torta dei 30 minuti - amaretti, pere e mascarpone

Torta multi strato mascarpone, pere caramellate e amaretti



Dolci. 
Una delle poche cose che non amo mangiare e tantomeno cucinare.
Ho una filosofia tutta mia sui dolci. Ne amo veramente pochi e quelli che prediligo sono la tipologia alla frutta o che siano molto equilibrati nel gusto e nelle consistenze.
Dato che di carattere non sono di certo un arrendevole è da parecchio tempo che mi cimento in ricette di pasticceria facili, veloci e che rispecchino i miei gusti.
-Ah già, un'altra cosa che tollero poco di preparare dolci è che si sporcano un sacco di cose. Quindi anche per questo sperimento sempre ricette il più possibili fast and furious.- 

Questa torta ricorda un po' quelle americane: alte, soffici, multi strato, pannose, cremose, croccanti, sorprendenti...
ma ci ho messo solo 30 minuti per prepararla e sto considerando anche la cottura!

INZIAMO!

LA RICETTA DI MARCO 

Ingredienti per 6 porzioni

  • 3 uova intere
  • 120 gr di zucchero
  • 80 gr di farina 0
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pera williams
  • 1 limone + 1 cucchiaio di zucchero
  • 15 amaretti secchi
  • 200 ml di panna da montare + 2 cucchiai di zucchero
  • 100 gr di mascarpone

Preparazione

  1. Togli la leccarda dal forno e accendilo in versione statica a 200º.
  2. Fodera la leccarda del forno con carta da forno coprendo tutta la superficie, aiutati inumidendola.
  3. Nella ciotola della planetaria, o una grossa ciotola se usi le fruste elettriche a mano, inserisci le uova e lo zucchero. A massima velocità monta per 5 minuti.
  4. Nel frattempo taglia a cubetti molto piccoli la pera, completamente pulita, e saltali per un paio di minuti in padella con il fuoco molto alto. Passati i due minuti aggiungi il cucchiaio di zucchero che subito inizierà a caramellare, ora puoi spegnere il fuoco e sfumare con il succo del limone. Lascia riposare le pere scoperte così che si raffreddino e creino il loro sughetto.
  5. A questo punto le uova saranno ben montata, puoi spegnere la planetaria e con l'aiuto di un lecca pentole ingloba la farina setacciata insieme al lievito, mescolando dall'alto verso il basso.
    Fai attenzione a tenere vaporosa la massa montata e a sciogliere i vari grumi cosicché il composto risulterà omogeneo.
  6. Versa il composto di uova nella leccarda del forno ricoperta di carta da forno e livella leggermente con un cucchiaio umido.
  7. Inforna per 6 minuti!
  8. Mentre il pan di Spagna cuoce, in una ciotola bella alta unisci la panna liquida, il mascarpone e i due cucchiai di zucchero. Amalgama un po' con le fruste elettriche spente e quando il tutto sarà abbastanza omogeneo attiva le fruste e monta la panna condita.
    Fai attenzione; unendo il mascarpone il composto sarà molto più grasso e questo aumenterà il rischio di far impazzire la panna. Approssimativamente in un paio di minuti di attività delle fruste dovresti già ottenere una panna ben solida. Conservala in frigo
  9. Sarà già ora di togliere il pan di Spagna dal forno. Facendo attenzione sforna dalla leccarda il pan di Spagna rovesciandolo a faccia in giù su un tagliere o un altro pezzo di carta forno.
    Fallo raffreddare non più di due minuti e inizia a staccare la carta forno dal dolce. Essendo tiepido ed umido risulterà facile ma sì cauto per non bruciarti o rovinare la base del tuo dolce.
  10. Dividi il pan di Spagna in 4 parti: quadrate per non sprecare o circolari se vuoi realizzare una classica torta,. Se hai tempo fai raffreddare 5 minuti i livelli della futura torta.
  11. In un piatto che contenga la torta metti il primo livello e bagnalo con il sughetto delle pere, farciscilo con la crema al mascarpone e dei pezzi di pera caramellata e sbriciola 3 o 4 amaretti. Fai questa operazione per tutti i livelli, fino all'ultimo visibile. Ricordati di conservare un po' di crema anche per livellare i lati della torta a fine lavoro.
  12. Fai riposare la torta in frigo se hai tempo, se no servila, sarà comunque buonissima!
Leggi tutto...

08 apr 2016

Sgombro in insalata

Un pesce economico ma ricco di nutrienti



Lo sgombro è un pesce molto economico e fa parte della famiglia del pesce azzurro. Questa tipologia di pesce è famosa per essere ricca di grassi buoni, i famosi Omega 3, acidi grassi essenziali rinomati per essere alleati contro i problemi cardiaci e per mantenerci in forma.
Molti conosceranno lo sgombro ma in versione sott'olio, perché è uno degli alimenti animali in scatola più consumati, insieme al suo cugino tonno. 
Io ho capito che comprarlo fresco fa guadagnare molto, sia per risparmio economico sia per proprietà e gusto, che vengono conservati grazie ad una cottura casalinga.
La mia ricetta è molto semplice, molto primaverile e utilissima per realizzare un antipasto al volo oppure un ottimo pranzo da portarsi in ufficio.

LA RICETTA DI MARCO


Ingredienti  per 4 persone

  • 1 kg di sgombro fresco
  • 4 patate medie
  • 2 zucchine
  • 15 pomodorini ciliegini
  • 1 cipollotto 
  • olive nere e prezzemolo QB
  • olio EVO, sale e pepe QB

Preparazione

  1. Inizia mettendo a bollire abbondante acqua in un ampia e larga pentola.
    Appena bolle salala e immergi gli sgombri che avrai fatto pulire ed eviscerare dal pescivendolo. Basteranno 15 minuti di cottura per averlo pronto.
  2. Preleva il pesce dall'acqua e mantieni la pentola sul fuoco. Avendo già l'acqua saporita che bolle potrai inserirci le patate per lessarle. Ci vorranno 20 minuti ma vale sempre la regola della forchetta (dopo 20 minuti infilala per vedere se il cuore della patata è morbido).
  3. Mentre le patate cuociono munisciti di un'insalatiera, un piatto ed una forchetta. La pulizia del sgombro è molto semplice poiché si pulisce come un orata o un branzino, ma avendo la carne più compatta e la lisca centrale più robusta i filetti potranno essere prelevati con precisione. Una volta realizzati i filetti puliti, aiutati con il dorso della forchetta per eliminare la pelle diventata morbida.
  4. Procedi inserendo il pesce nell'insalatiera e aggiungici le olive, i pomodorini divisi in 4 parti, il prezzemolo e il cipollotto tritati.
  5. A questo punto le patate saranno cotte, scolale e falle raffreddare un po'. Sfrutta il tempo per tagliare per lungo le zucchine a strisce (ottimo se lo fai con la mandolina) che avrai lavato e spuntato. Ora scalda una griglia e cuocile.
  6. Pela le patate ormai tiepide e tagliale a cubetti. Uniscile agli altri ingredienti nell'insalatiera e tagliuzzaci dentro anche le zucchine grigliate.
  7. Puoi condire con olio sale e pepe a gusto personale e servire l'insalata di sgomrbo tiepida o fredda.
È un'insalata veramente salutare e buonissima. Io ho scelto queste verdure ma si possono aggiungere quelle che più piacciono, come peperoni o melanzane grigliate.
Il mio consiglio è quello di associare però sempre lo sgombro alla dolcezza della patata perché equilibra molto il piatto essendo lo sgombro un gusto molto intenso.
Nella ricetta ho indicato il classico metodo di cottura della patata bollita ma ho trovato uno strumento utile per poter realizzare questa cottura al microonde così si risparmia molto tempo e non si sporca quasi nulla. Veramente furbo ed ingegnoso.
Praticamente è una borsa, apposta per microonde, che cuoce in pochissimo tempo le patate come se fossero lesse.
Se vi piacciono anche a voi questo strumenti particolari e simpatici che ci aiutano in cucina, leggete questo mio articolo sugli oggetti bizzarri di cucina da collezionare.




Leggi tutto...