Trucchi e consigli: chips di patate al microonde



La scelta di realizzare queste patate al microonde è piaciuta a tutti. La realtà è che sono più sane di quelle in busta e non ti obbligano a dover far puzzare tutta la cucina di fritto.
La ricetta che vi ho postato è sicuramente semplice ed immediata ma come tutte le ricette possono avere delle accortezze per realizzare ancora meglio.

  1. Se vuoi fare una quantità maggiore di patatine fritte al microonde non cuocerne mai più di 200 gr alla volta perché se no verranno poco croccanti.
    Per averle super croccanti dovrai sempre fare più infornate da 10 minuti l'una.
    Calcola comunque che già con due patate potrai riempire una bella ciotola.
  2. Io nella ricetta ho messo l'aceto che "sgrassa" un po' il sapore di amido della patata e rende tutto più gustoso ma se a te non piace nemmeno il leggero retrogusto allora omettilo ma ricordati di lasciar riposare le patate tagliate in abbondante acqua fredda per almeno 20 minuti, per poi asciugarle prima di cuocerle. Questo passaggio ti aiuterà come l'aceto ad eliminare un po' il gusto di amido.
  3. Se ti avanzano delle patatine puoi sempre conservarle in una busta chiusa ma ovviamente non avendo elementi industriali rischi che il giorno dopo siano meno fragranti. Invece di buttarle anche se un po' umide tritale finemente e usale per impanare anche solo del pollo da fare fritto, verrà saporitissimo e croccante.
  4. Lo sapevi che le patatine possono essere usato come "piatto" per un finger food: spalma un po' di pate di tonno sopra la chips e decora con un oliva, ad esempio. Avrai subito pronto un aperitivo fantasioso da guastare con le mani.


Nessun commento:

Posta un commento