Trucchi e consigli: scaldare il fritto e tenerlo friabile




Dopo vari esperimenti ho cercato di capire come potevo tenere il più possibile il fritto croccante anche friggendolo prima o comunque scaldandolo in un secondo momento.
Vi scrivo i miei accorgimenti, ma se voi doveste avere altre idee fatemelo sapere nei commenti.

  • Una volta cotta la pietanza la scolo bene con un ragno (che è una sorta di schiumarola con fili o buchi molto distanziati tra loro per scolare meglio il cibo) e poi la metto su carta pane o carta assorbente. 
  • Poi non lascio il cibo ad inzupparsi nella carta ma distribuisco i vari alimenti fritti su una gratella (anche quella del forno se la pietanza è abbastanza grande da non cadere tra i buchi). Se non accavalliamo i cibi, si raffredderanno senza accumulare l'umidità e rimarrà croccante.
  • Se poi si sono raffreddati e asciugati bene li scaldo, anche un'ora dopo, al microonde, con la potenza minima, per soli 30 secondi. Anche in questo caso bisogna scaldare poco cibo per volta e ben distanziato. Il microonde ci permette di scaldarlo dall'interno e così potremmo gustarci il tutto caldo e con la panatura ancora croccante.
Certo friggere e mangiare subito il cibo caldo e croccante è la cosa migliore, ma se abbiamo tanti ospiti e ci vogliamo portare avanti, questi sono un ottimi metodi per gustarsi al meglio la frittura anche scaldata.





Nessun commento:

Posta un commento