Estratto di vaniglia fatto in casa.


Ecco l'altrettanto comoda - e migliore -
alternativa alla vanillina


Si sta avvicinando il Natale e molti di voi saranno intenti ad organizzare il menù per il 25 dicembre, stilare liste per i regali da fare (e a chi farli), pensare a che dolce portare dai parenti la sera del 24 dicembre e soprattutto a risparmiare un po'.
Ecco risparmiare è la parola d'ordine, per me, quest'anno!
Il Natale è il momento migliore per dare libero sfogo alla propria anima consumistica ma è anche il momento migliore per riflettere su quanto a volte si sperperano soldi inutilmente.
Spesso ci si ritrova a sprecare soldi per fare regali dell'ultimo minuto, quando magari sarebbe bastato dedicare 10 minuti di una giornata per riflettere su un'idea carina, sfiziosa e, perché no anche economica.

Ecco... io ho pensato di condividere con voi le mie idee, carine e sfiziose, per realizzare in casa dei regali da fare a parenti e amici.
Ovviamente le idee sono tutte nell'ambito culinario e nessuno vi vieta di prepararle anche per voi. =)

~

La 1º idea che vi lascio è l'estratto di vaniglia fatto in casa
È semplicissimo. Necessita di una lavorazione minima e di pochissimo tempo di riposo.
L'estratto di vaniglia è molto utilizzato nei paesi anglosassoni. Si trova al supermarket in forma liquida, con un color ambrato scuro e un fortissimo aroma di vaniglia fresca. In Italia è difficile reperirlo e spesso molto caro.
È ottimo come alternativa sia alla vaniglia in stecca (molto più economico e pratico di quest'ultima) e sia alla vanillina (composto chimico che da solo artificialmente l'aroma ai nostri dolci). 
Basterà un cucchiaino per i vostri dolci o un cucchiaio per le vostre torte e otterrete l'aromatizzazione tanto amata dai pasticceri.


LA RICETTA DI MARCO


Ingredienti per 500 ml

  • 2 bacche di vaniglia (investite almeno 2/3 euro a bacca, devono essere di buona qualità, morbide ed elastiche)
  • 500 ml di vodka

Preparazione

  1. Munisciti di una bottiglia di vetro che si possa chiudere ermeticamente.
    Lavala bene, meglio ancora se la utilizzi subito uscita dalla lavastoviglie, così da averla sterilizzata.
  2. Incidi per il lungo le bacche di vaniglia, così da esporre i semini ma non prelevarli.
  3. Taglia le bacche di vaniglia in pezzetti da 3 cm circa e inseriscili nella bottiglia.
  4. Metti in un pentolino la vodka e a fuoco basso e sempre mescolando, inizia a scaldarla.
    Non deve bollire ne sobbollire, sarà pronta quando avrà raggiunto i 35 gradi circa.
    Come accorgersi di ciò se non si a un termometro? Facile, quando inizierà ad uscire il fumo dal liquido allora sarà pronta.
  5. Con l'aiuto di un imbuto versa la vodka calda dentro la bottiglia.
  6. Ora devi "tappare" la bottiglia con uno scottex e aspettare che la vodka si raffreddi. Solo quando il liquidi sarà freddo potrai tapparla con il tappo ermetico e agitarla bene per 30 secondi.
  7. Metti la bottiglia in un luogo buio e asciutto e una volta al giorno agita bene la bottiglia. Poi apri il tappo per far sfiatare i fumi dell'alcol e richiudila per poi riporla nuovamente in dispensa.
    Ciò dovrai farlo per una settimana/10 giorni
  8. Dopo il periodo il liquido sarà bello scuro e avrà un profumo inebriante di vaniglia. Sarà quindi pronto per essere filtrato con un colino e una garza. Imbarattolarlo e regalarlo o conservarlo.
Usa delle bottigliette, magari di design, oppure barattoli piccolo graziosi, sempre con la chiusura ermetica, in vetro così da avere un bell'effetto per il tuo regalo.
Comprali di una capienza non superiore ai 150 ml (meglio 100 ml), che è la misura giusta per fare un bel presente e per poterlo addobbare in maniera carino.
I barattoli si trovano nei negozi da cucina o ancora più comodamente su internet, costano poco e sarà la tua fantasia nel decorarli a renderli unici ed attraenti.
Se calcoli che per una torta basta un cucchiaio di estratto di vaniglia fatto in casa, capirai quanto un barattolino da 100 ml potrà durare!
L'estratto di vaniglia fatto in casa si conserva fuori dal frigo e per un periodo di 6 mesi.
Meglio farne poco per volta e averlo sempre fresco e profumato, dato che la fatica è minima.

Usa il tuo estratto di vaniglia ovunque per preparare il PANDORO FATTO IN CASA oppure per aromatizzare lo ZABAIONE SUPERVELOCE o ancora per rendere inconfondibili le PASTE DI MELIGA oppure per aromatizzare "segretamente" la CIOCCOLATA CALDA FATTA IN CASA.

Un regalo utile, d'effetto ed economico se fatto in casa, che farà contenti i golosoni e  gli appassionati di dolci.

2 commenti:

  1. Ciao marco...
    Anche io mi sono fatta circa un anno fa l essenza di vaniglia ma con l alcool... La prossima volta proverò con la vodka..
    Un abbraccio..
    Lia

    RispondiElimina
  2. Grandioso!!! Viene benissimo con l'alcool alimentare ma purtroppo costa un po' e volevo un'idea diciamo "alla portata di tutti". Però una cosa è vera, con l'alcool i tempi di macerazione sono ancora ridotti...anche se credo valga sempre la regola: più macera meglio è! =) Un caro augurio di buone feste Lia!

    RispondiElimina