Pesto di rucola con mandorle


La rucola come non l'hai mai mangiata

Il pesto di rucola è una fantastica alternativa a quello genovese.
Il pesto originale è da sempre molto apprezzato in tutto il mondo ed è composto da 4 semplici ingredienti: basilico, pecorino, aglio e pinoli. Negli anni però sono nate diverse varianti, soprattutto con sostituzione di ingredienti od omissioni.
Spesso e volentieri si va a cambiare la ricetta originale per colpa di intolleranze o allergie. Per esempio, io adoro il pesto di rucola perché quello originale alla genovese non lo digerisco. Non ho mai capito se per colpa dei pinoli o del basilico e quindi ho deciso di realizzare in casa un pesto, dal sapore praticamente uguale, senza pinoli e basilico.

LA RICETTA DI MARCO

Ingredienti per 6 persone
  • 100 gr di rucola
  • 1 spicchio d'aglio
  • 30 mandorle (30 gr)
  • 1 bicchiere d'olio EVO
  • 60 grammi di pecorino romano
  • 1 cucchiaino di sale grosso
Preparazione

  1. Per evitare che il pesto di rucola risulti troppo amaro, bisogna trattare per prima cosa la rucola. Il procedimento è molto semplice: sbollenta la rucola in acqua bollente per massimo 2 minuti, insieme allo spicchio d'aglio. Scola la rucola e l'aglio ed immergili subito in acqua fredda per 5 minuti. Questo bloccherà la cottura e renderà la rucola bella verde.
  2. Scola la rucola e l'aglio dall'acqua fredda e strizza per bene la rucola. Aiutati con un canovaccio o con la centrifuga per l'insalata.
  3. In un mixer aggiungi la rucola ben asciutta, lo spicchio d'aglio sbollentato (sbollentare l'aglio, lo renderà più digeribile), le mandorle intere, il parmigiano, tutto l'olio ed il sale grosso.
  4. Frulla il futuro pesto per 2 minuti, al massimo della potenza. Poi lascialo riposare per 5 minuti e infine rifrulla per un minuti, al massimo.
  5. Frullare il pesto di rucola e mandorle in due tempi, permetterà di ottenere un prodotto omogeneo e di un colore brillante.
  6. Usa il pesto di rucola e mandorle per condire la tua pasta preferita. Ricordati che il pesto non si cuoce, ma va solo scaldato con il calore stesso della pasta.
    Io ne preparo sempre in abbondanza, così poi lo porziono in bicchieri di plastica e lo congelo. E' un ottimo salva cena!

Leggi tutto

Lobster sandwich - Panino all'astice, uno sfizio lussuoso

Il panino all'aragosta in versione casalinga

Il lobster sandwich o chiamato anche lobster roll è un panino di origine americana, che concilia anima da street food con il lusso di un alimento pregiato, come l'aragosta.
In realtà di varianti di questo panino all'astice ne esistono svariate, dalle più semplici alle più ricche.
La versione che vi riporto oggi sul blog prende spunto da un panino all'aragosta che ho mangiato direttamente in America, ma naturalizzato italiano. Chiamiamolo fusion! In più ci permetterà di portare a tavola un'idea carina ma senza spendere un patrimonio.

LA RICETTA DI MARCO


Ingredienti per 6 panini

  • 6 panini da hot dog
  • 1 astice congelata
  • 200 gr di gamberetti
  • 6 pomodorini ciliegia
  • 2 cucchiai di maionese
  • 1 cucchiaio di formaggio spalmabile o yogurt magro
  • 50 gr di burro
  • sale, pepe, prezzemolo QB

Preparazione

  1. Ti consiglio di comprare astici congelate, poiché si trovano impacchettati già di medie dimensioni e soprattutto sono più economici. Io li trovo spesso a 9 euro, ma a volte ci sono delle offerte che portano il prezzo sui 6 euro. Comunque rimane un alimento abbastanza caro, per questo io consiglio di mixarli ad un altro crostaceo, quali i gamberetti.
    Per preparare l'astice ti basterà seguire le istruzioni sulla scatola. Tendenzialmente si fa bollire per circa 15 minuti. Poi una volta raffreddato, con l'aiuto di uno schiaccia noci, si rompono le varie parti di corazza e si preleva più polpa possibile.
  2. Quando avrai ottenuto tutta la carne dall'astice o dell'aragosta, potrai far bollire i gamberetti (basteranno 3/4 minuti) e unirli alla polpa della regina dei crostacei.
  3. Trita grossolanamente con un coltello l'astice e i gamberetti, per sminuzzarli in parti uguali, e metti il preparato in una ciotola.
  4. Infine unisci tutti gli ingredienti elencati prima (tranne il burro e il pane) nella ciotola e mischia bene per creare un composto voluttuoso.
    Ti consiglio di tagliare i pomodorini almeno in 4, per non farli prevalere sulla carne morbida dell'astice e dei gamberi.
  5. Non ti resta che sciogliere il burro e spennellare per bene (sia dentro che fuori) i panini degli hot dog, per poi piastrarli leggermente.
  6. Condisci i panini all'interno con il composto di astice e servi subito.
    Il freddo del ripieno, stemperato dal caldo del panino, renderanno l'esperienza del lobster sandwich ancora più speciale.

Leggi tutto

Gelato fatto in casa senza gelatiera

Preparare il gelato in casa non è mai stato così facile

Ci vorranno veramente pochi minuti per preparare un gran gelato, pieno di croccanti pezzi, fatto in casa. In più con questo metodo, ci vorranno pochi passaggi e non avrai necessità della gelatiera.
La mantecatura verrà fatta in 3 fasi. Non si otterrà un gelato cremoso, perché quello prevede ore di mantecatura, ma ti posso assicurare che sarà comunque morbido e farai felice grandi e piccini.
Io ti lascio la mia versione un po' gourmet, ma non sarà difficile modificarla come ricetta. Infatti invece dei pezzi potrai aggiungere 200 ml di crema, per farlo alla crema. Oppure aggiungere solo pezzi di cioccolata per avere una fantastica stracciatella.
Vediamo come procedere!

LA RICETTA DI MARCO


Ingredienti

  • 500 ml di panna vegetale zuccherata
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 20 mandorle
  • sale qb
  • olio extra vergine

Preparazione

  1. Monta la panna vegetale ben fredda, rendendola sostenuta ma non fermissima. Opta per la panna vegetale perché sopporta un po' meglio il caldo una volta montata. Capirai il perché della scelta più avanti.
  2. Dividi il cioccolato. Metà dovrai tritarlo, fine o grosso sarà a preferenza tua, mentre l'altra metà dovrai scioglierla (io uso il microonde per quest'ultima operazione).
  3. Poi procedi a tritare grossolanamente le mandorle e inizia a tostarle a fuoco molto dolce con l'aiuto di un cucchiaino di olio EVO. Quando saranno dorate, ci vorranno 5 minuti, salale leggerissimamente.
  4. Quando avrai tutti gli ingredienti pronti, anche se saranno tiepidi, potrai iniziare ad aggiungerli alla panna montata. Aggiungine uno per volta e mischia il tutto dal basso verso l'alto.
  5. Hai praticamente finito! Non ti resta che mettere il tutto in una pirofila da forno e livellare un po' il composto.
    Ci vorranno poche mosse ora per ottenere un gelato morbido: una volta messo il composto a riposare in freezer, toglilo dopo 20 minuti e con l'aiuto di un robusto mestolo di legno, mischia  delicatamente il tutto. Questo passaggio dovrai farlo ogni 20 minuti per 3 volte almeno.
  6. Potrai gustare il tuo gelato dopo 2 ore di riposo totale in freezer.
    Quando dovrai servirlo, ma questo vale per tutti i gelati, tiralo fuori dal freezer un quarto d'ora prima.
Ti è piaciuta come ricetta? La mia idea di condimento del gelato ti ispira? 
Ti assicuro che è molto buona questa variegatura al cioccolato con i suoi bei pezzi di cioccolata e la granella di mandorla leggermente salata e dall'aroma di olio d'oliva, crea un dinamismo in bocca molto interessante.

Leggi tutto

Pizzette in padella veloci


Pizzette subito lievitate cotte in padella


Vi sarà capitato di dover improvvisare un aperitivo con amici o una festicciola all'ultimo minuto e non avere il tempo nemmeno di pensare a cosa fare!
L'idea ve la da io: per realizzarla avrete bisogno di pochi ingredienti ma buoni e altrettanto tempo.

Ricordatevi che non esiste buffet, degno di questo nome, senza le pizzette. Questi piccoli bocconcini di panificato, piacciono proprio a tutti. 
Certo però, che ci vuole il suo tempo per realizzare l'impasto per la pizza. Come trasformare allora questa classica ricetta, in una ricetta veloce?
Grazie a San Martino e al suo lievito istantaneo, ho potuto cucinare delle soffici pizzette in meno di 10 minuti. In più ho creato un impasto perfetto per la cottura in padella, così ho risparmiato ancora più tempo.
Vi lascio la ricetta, fatemi sapere!

LA RICETTA DI MARCO


Ingredienti per 20 pizzette
  • 400 gr di farina 00
  • 300 gr di acqua fredda
  • 1 cucchiaio raso di sale fino
  • 4 cucchiai di olio EVO
  • 1 bustina di lievito istantaneo BioSun di San. Martino
  • Salsa di pomodoro, mozzarella e altri companatici a piacere
Preparazione
  1. In una ciotola inserisci la farina e il sale e mischiali con un cucchiaio di legno.
  2. Aggiungi l'olio d'oliva e amalgamalo agli ingredienti secchi.
  3. Incorpora metà dell'acqua, poi la bustina di lievito istantaneo BioSun San. Martino e sempre mescolando, la restante acqua.
  4. Dovrai ottenere un impasto colloso e senza grumi.
  5. Ora non ti resta che riscaldare a fuoco moderato una padella, che dovrai leggermente ungere con dell'olio.
  6. Una volta calda, aiutati con un mestolo bagnato per porzionare l'impasto. Crea dei piccoli cerchietti, ottenendo così le tue future pizzette o focaccine.
  7. Devi cuocerle 5 minuti da un lato e poi girarle. Una volta capovolte potrai condire la parte superiore delle pizzette per poi coprire il tutto con un coperchio.
    Fai cuocere per altri 5 minuti, sempre a fuoco moderato. Il vapore trattenuto dal coperchio, farà sciogliere e scaldare il condimento al di sopra delle pizzette.
  8. Puoi servirle calde o fredde come anche solo bianche, portando a tavola dei formaggi spalmabili e facendole condire ai tuoi ospiti come preferiscono.
La ricetta è veramente semplice e veloce. Realizzare un impasto morbido ti permette di sporcare solo una ciotola, perché non dovrai lavorarlo su una spianatoia.
Mi sono trovato veramente bene con il lievito istantaneo BioSun di San. Martino. Si amalgama molto bene, perché risulta molto fine e sottile. Gioca benissimo il suo ruolo di lievito istantaneo, senza appesantire il preparato.
Ho provato anche altri prodotti della San Martino e della loro linea BioSun. Vi lascio il loro shop online NonSoloBudino.it, per guardarli tutti. 
Le loro linee coprono sia le preparazioni dolci che salate.

Leggi tutto

Pesto di spinaci congelati senza aglio

pesto di spinaci congelati

Pesto di spinaci congelati

Spesso troviamo in congelatore i cubi di spinaci congelati e non sappiamo mai cosa farne. Sembrano tanto comodi, ma in realtà è noioso anche cuocerli. Ti trovi a girarli in padella mille volte come il cubo di rubik.
Una volta cotti poi ti rimangono questi 3 fili di verdure verde scuro, che invogliano proprio poco l'appetito.
Cosa fare? Trasformiamoli in condimento per la pasta
Bastano 4 ingredienti fondamentali per ottenere un pesto verde chiaro, accattivante, profumato e voluttuoso. Abbraccerà la tua pasta preferita e verrà scambiato per un pesto normalissimo, senza dare sospetti.
AH! Il tutto senza l'utilizzo di aglio. Quindi ottimo per la cena, quanto per il pranzo da portarsi a lavoro.

LA RICETTA DI MARCO

Ingredienti per 4 persone
  • 2 cubi di spinaci
  • 1 patata medio piccola
  • 1 cipolla piccola, meglio se dorata
  • Frutta secca a piacere (10 pinoli o 5 noci o 5 nocciole)
  • 2 cucchiai di pecorino o parmigiano 
  • 1 tazzina di Olio EVO 
Preparazione
  1. Senza impazzire e senza sporcare padelle, cuoci i cubi di spinaci con questo mio metodo.
  2. In un padellino pieno di acqua salata, fai bollire per 15 minuti la patata e la cipolla pelate e fatte entrambe a cubetti.
  3. A fine cottura scola le verdure ed inseriscile in un robot da cucina, insieme agli spinaci, alla frutta secca, al formaggio e a tutto l'olio.
  4. Frulla per almeno 1 minuti ed infine assaggia per capire se devi aggiustare di sale. Avrai ottenuto il tuo pesto di spinaci, saporito, corposo e avvolgente.
    Ti basterà scegliere la tua pasta preferita e condirla.

Leggi tutto

Tips&Tricks in cucina: come pulire le vongole

I Tips&Tricks sono solitamente consigli e suggerimenti che in informatica servono per utilizzare al meglio un programma; in un'era digitale come quella che stiamo vivendo, mi sono chiesto: perché non creare una raccolta di Tips&Tricks sulla cucina? Così da avere una esperienza tra i fornelli 2.0
Questo è l’intento di questa mini rubrica, anzi chiamiamola “raccolta di consigli veloci” per facilitare almeno un pochino la nostra vita tra i fornelli!

Vongole senza sabbia


Il piatto di pasta alle vongole a me ricorda subito il mare. 
Intrecciare i lunghi spaghetti nella forchetta, catturando qualche frutto di mare fuggito dalla sua conchiglia e sentire la musica tintinnante dei gusci è praticamente un rito che bisognerebbe osservare periodicamente. In più, se viene svolto con il vento caldo che ti accarezza la faccia, i piedi insabbiati e l'odore di salsedine nel naso da rito si trasforma in felicità concreta.
Ora immagina se questo culto venisse inesorabilmente e drammaticamente rovinato da minuscoli granellini coriacei sotto ai denti?
Un piatto perfetto, completamente distrutto.

Come evitare tale dramma?
Facile, pulendo accuratamente le vongole.

Pulizia frutti di mare


Ovviare al problema della sabbia nelle vongole non è difficile.
Quando porterai a casa il vostro chiletto di vongole dal mercato, dovranno essere ovviamente vive. In caso contrario non saranno da considerarsi fresche.
Essendo vive, il vero trucco, per averle pulite, è quello di usare i giusti accorgimenti per farle aprire e spurgare:
  • Immergi in una grossa bacinella tutte le vongole, sciacquate in precedenza sotto dell'acqua corrente. 
  • Sala abbondantemente dell'acqua fredda e mettile in ammollo in una ciotola con dentro uno scola pasta
  • Ogni 5 minuti per 20 minuti in totale, andare a mischiarle ed agitarle. Questi movimenti, alternati al riposo faranno aprire le vongole facendogli perdere la sabbia al loro interno, che cadrà nel fondo della ciotola. Lo scolapasta ti servirà proprio per dividere le vongole dalla sabbia spurgata.
  • Passati i venti minuti getta via l'acqua di ammollo, sciacqua di nuovo tutte le vongole sotto acqua corrente e fagli un altro bagno di acqua e sale per soli 10 minuti.
  • Finiti i lavaggi potrai procedere alla cottura, senza rischiare di avere brutte sorprese.
    Ti lascio la mia ricetta, della rubrica "Le basi della cucina", per preparare degli squisiti e cremosi spaghetti alle vongole.

Leggi tutto